Sistema di monitoraggio e misura di versanti montuosi soggetti a caduta massi, valanghe, frane a lento scivolamento. I movimenti rilevati dal GEO Surveyor tramite le funzioni di EarlyDetection sono inviati in tempo reale via e-mail, con immagini e video. Il dispositivo è in grado di effettuare analisi delle deformazioni e dei movimenti nel lungo periodo.

L’innovativa tecnologia hardware e software sviluppata nei laboratori KRIA, controlla anche il più impercettibile movimento, più di tre volte al secondo. Il GEO Surveyor è progettato per fotogrammetria di corto-medio raggio: grazie a telecamere e obiettivi industriali ad alta risoluzione, è in grado di monitorare versanti estesi (es: 300 x 300 m) con accuratezza millimetrica.

 

Funzioni

  • la camera ad alta risoluzione acquisisce più di 3 immagini al secondo
  • gli algoritmi di Computer Vision sviluppati dal team di ricerca e sviluppo di KRIA controllano se ci sono movimenti sul target
  • per ogni movimento ne viene controllata la traiettoria e l’algoritmo scarta gli eventuali falsi allarmi
  • se il movimento viene classificato come allarme, si attivano tutti i tool necessari alla creazione degli output

Piccolo crollo alla base del ghiacciaio Planpincieux (massiccio del Monte Bianco)

Output

  • sequenza di immagini ingrandite al massimo della risoluzione, centrate nel punto in cui si rileva il movimento
  • mail di allerta in tempo reale agli utenti registrati per il sito in questione, con anteprima dell’evento, per rendere immediata l’interpretazione dell’evento
  • video che mostra il crollo dall’inizio alla fine, seguendone la traiettoria

Una valanga di dimensioni molto ridotte rilevata dal GEO Surveyor che monitora lo sperone della Brenva (massiccio del Monte Bianco). Questa immagine è scattata a 6500 m di distanza dal target.

Graphic User Interface – GUI

Ogni utente registrato per il sito monitorato ha a disposizione un account sulla GEO Surveyor GUI.
Qui gli eventi sono mostrati in una timeline, dove il colpo d’occhio è immediato sugli ultimi sviluppi del target. L’utente può validare gli eventi e classificarli, segnarli come importanti e scaricare i dati di interesse.
Per analisi statistiche, i filtri sono in grado di selezionare eventi in base alla data, alla tipologia, al livello di pericolosità e a tag personalizzate inserite direttamente dall’utente.

Landslide tool

Le immagini a campo intero del target, registrate dal GEO Surveyor a cadenza regolare vengono elaborate dal tool di landslide sviluppato dal reparto R&D di KRIA.
Confrontando le immagini, l’algoritmo è in grado di elaborare una mappa degli spostamenti sul piano del target.

Mappa di scivolamento elaborata per il ghiacciaio di Planpincieux (Valle d’Aosta – massiccio del Monte Bianco)